Archive for aprile, 2008

Città Giardino

Fabrizio Amort
Fabrizio Ballaustra
Luca Capello
Antonio Iannino
Walter Rossignolo

I cinque autori di questo gruppo di lavoro, promosso e coordinato da Luigi Walker per la fotografia contemporanea, hanno concentrato la loro attenzione su un quadrilatero urbanistico di Torino conosciuto localmente con il nome di “Città Giardino”.

L’area è parte della zona sud-ovest della città ed ha come confini: corso Allamano a nord, via Guido Reni a est, corso Salvemini a sud e via Grosso a ovest.

L’origine degli insediamenti moderni risale all’immediato secondo dopoguerra e venne inizialmente realizzata seguendo l’idea di creare una “città giardino”. Questa particolare soluzione urbanistica, di cui fu pioniere l’inglese E. Howard nei primi decenni del Novecento, cercava un nuovo rapporto tra città e campagna, nel tentativo di migliorare le condizioni dell’inurbamento periferico.

All’iniziale ordinato allinearsi di villette monofamiliari sul lato di corso Allamano, giunte nel tempo fino ai bordi della storica cascina Giaione che oggi funge da centro civico polifunzionale, vennero ad aggiungersi nei decenni successivi grandi complessi condominiali a torre verso corso Salvemini che snaturarono definitivamente l’originale progetto. Al centro dell’area sorse anche un grande complesso scolastico e sul bordo occidentale la prima chiesa parrocchiale, oggi trasformata in piccolo supermercato, venne affiancata dalla odierna nuova costruzione.

In questa situazione ibrida, ognuno degli autori a scelto un particolare aspetto da osservare. Fabrizio Amort ha curiosato con ironia nei cortili delle villette; Fabrizio Ballaustra ha indagato le fasce architettoniche mediane dei condomini; Luca Capello ha perlustrato la viabilità; Antonio Iannino ha compiuto un suo personalissimo viaggio proustiano negli androni e nei giardini condominiali; Walter Rossignolo ha sondato i confini sedimentati dall’urbanizzazione diffusa.

Luigi Walker
21 aprile 2008

 

FABRIZIO AMORT

 

FABRIZIO BALLAUSTRA

 

LUCA CAPELLO

 

ANTONIO IANNINO

 

WALTER ROSSIGNOLO

 

Annunci

lunedì 21 aprile 2008 at 21:08

Irene Rubiano – Africa Paradise.

Nel progetto “Africa Paradise” la realtà quotidiana di un periodo trascorso lavorando per una ONLUS a Dakar è registrata per mezzo di dettagli minimali attraverso atmosfere, oggetti d’uso quotidiano e scenografie che man mano divenivano familiari.

L’autrice ha quindi pensato di poter raccontare la sua nuova quotidianità vivendo e mostrando in modo diretto cose che spesso passano inosservate, ponendo attenzione alla routine intesa nella sua accezione più ampia.

Il ritmo scandito dalle fotografie di Irene Rubiano fa ben percepire come l’autrice, nel realizzare il suo progetto fotografico, abbia osservato un tempo vissuto molto intimamente e senza altra misurazione che non fosse il proprio sentire.

Fulvio Bortolozzo
16 aprile 2008

 

mercoledì 16 aprile 2008 at 22:06


aprile: 2008
L M M G V S D
« Mar   Mag »
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
282930  

Articoli Recenti

I feed