Boxeurs

martedì 8 luglio 2008 at 8:39 4 commenti

Sono sudati, i volti tumefatti.
Escono da un nero senza speranza i boxeurs di Fabien Breuil.
Nelle pagine personali di LUIGI WALKER arriva un lavoro, ancora in corso, denso di umanità rappresa. Si capisce subito che questi atleti sono lo specchio dell’autore. Condivide con essi la stessa volontà di lottare, cadere e rialzarsi. Nei loro occhi c’è determinazione. Tuttavia hanno un qualcosa che li rende immuni dalla violenza cieca. In quegli sguardi si legge intensità, sensibilità. Sono esseri umani come tutti gli altri, ma  hanno scelto di mettere tra loro e la vita un corpo preparato a tutto.
Intelligentemente Breuil si trattiene dal cantare le lodi di questi pugili. Non mette in scena dei replicanti di Rocky Balboa e non strizza l’occhio al machismo sessista. In questo senso, l’autore dimostra di aver assorbito la lezione di August Sander: l’impassibilità partecipe ovvero saper osservare con tutta l’empatia possibile, ma senza farsene accecare.

Post Scriptum
4 febbraio 2013 – L’autore ritiene che la versione di questo progetto pubblicata nel 2008 non sia più adeguata. Per cui l’ho tolta. La memoria storica non sempre è ben accetta.

Boxeurs
©2008 Fabien Breuil

Advertisements

Entry filed under: Autori, Fotografia, Fotografia contemporanea, Pagine d'autore. Tags: , , , , , , , , .

Un “fratello della notte” Holga e le altre

4 commenti

  • 1. pippo  |  martedì 8 luglio 2008 alle 10:49

    ammazza, questo te corca de botte 😉

  • 2. luigiwalker  |  martedì 8 luglio 2008 alle 15:19

    😀

  • 3. luca  |  martedì 8 luglio 2008 alle 16:14

    un po mi assomiglia…sarà lo sguardo….

  • 4. luigiwalker  |  martedì 8 luglio 2008 alle 16:17

    Sì, anche i pettorali… 😉


luglio: 2008
L M M G V S D
« Giu   Ott »
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031  

Articoli Recenti

Feeds


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: